Mission

Preambolo

U.P.K.L. è un'associazione internazionale con sede a Bruxelles, membro osservatore ai lavori della Commissione XG HEPA, promuove la figura dell'European Social Sport Coach nel rispetto della promozione dei Diritti Umani attraverso lo Sport.

UPKL sostiene, incoraggia e coordina progetti che consentono la diffusione e la valorizzazione dei Diritti Umani attraverso le arti, le professioni, i mestieri, l'attività fisica e le discipline sportive, intese come strumenti per raggiungere gli obiettivi del cognitivismo sociale nel percorso educativo e formativo dei giovani cittadini europei.

In concreto, U.P.K.L promuove e realizza percorsi formativi volti a sviluppare e potenziare le funzioni neuro-cognitive e sociali insieme all'apprendimento di discipline di base e specifiche.

L'attività di U.P.K.L. è consentita grazie al riconoscimento dello status giuridico di AISBL (International Non-Profit Association) rilasciato dal Ministero della Giustizia Belga WL22 / 16394 del 15 gennaio 2014 e in Europa tutelata dal Trattato di Funzionamento dell’Unione Europea.

Lo scenario

Nel 2015 U.P.K.L. In qualità di membro osservatore ai lavori della Commissione XG, l'HEPA propone con successo di includere, nell'omologa Raccomandazione all'articolo 6, l'insegnamento dei Diritti Umani attraverso l'attività fisico-motoria affinché le discipline sportive siano pietra angolare per l'educazione civica dei giovani.

 

Nel 2016 il MIUR (Ministero Italiano dell'Istruzione) firma il Memorandum of Understanding con U.P.K.L. iniziativa volta ad attuare la raccomandazione europea HEPA e qualifica gli European Social Sport Coach come risorse utili per promuovere l'educazione sociale attraverso le attività motorie come previsto dalla legge 107 “la buona scuola”.

Nel 2018 l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha presentato le linee guida del programma More active people for a healthier world, strategia per favorire l’educazione dei cittadini dell’Europa ai valori fondativi dell’Unione Europea.

Le linee guida operative dal 2018 al 2030 propongono la creazione di una Comunità Attiva composta da Ambienti e Sistemi Attivi fondata da Persone Attive che condividono l'approccio ai Diritti Umani come catalizzatore sociale nelle relazioni e nei comportamenti tra gli individui al fine di realizzare un modello sociale più inclusivo e solidale capace di affrontare le sfide del terzo millennio.

Azione nei territori

U.P.K.L. ha definito in partnership con UESpT (Union Europenne du Sport pour Tous) il quadro di qualità che definisce i requisiti il contesto della figura dell'European Social Sport Coach.

U.P.K.L. ha definito gli standard per il rilascio della certificazione che attesta il raggiungimento e la qualità delle competenze acquisite e mantenute nel tempo dagli operatori.

Lo standard di formazione professionale della figura dell'European Social Sport Coach è un patrimonio culturale messo a disposizione di ogni Stato membro dell'UE.

I certificati vengono rilasciati da EDCI - EUROPASS, il sistema di interopearbilità della DG Occupazione, affari sociali e inclusione della Commissione europea, fornitore dell'ultima versione di Europass Digital Credentials per facilitare l'integrazione delle Europass Digital Credentials nell'ecosistema digitale delle parti interessate.
Le autorità locali, gli organismi di regolamentazione delle qualifiche e gli organismi di formazione collaborano al sistema per garantire agli utenti e al pubblico la validità del certificato professionale.

Il Comitato è autorizzato a:

1) Promuovere lo sviluppo della figura dell'European Social Sport Coach nello Stato di appartenenza.

2) Promuovere l'affiliazione UPKL attraverso il Dipartimento U.I.K.W.A, alle società sportive che insegnano l'Arte Marziale Tradizionale Vietnamita.

3) Organizzare seminari, convegni e attività tecnico-didattiche per la disciplina in oggetto.

4) Promuovere le attività degli European Social Sport Coach nelle scuole e nelle organizzazioni dei genitori, al fine di sostenere e sviluppare le attività delle palestre

5) Organizzare le attività del Comitato secondo lo standard del modello UPKL allo scopo il Comitato deve organizzarsi con quattro Uffici

Direzione tecnica;
Pubbliche relazioni con scuole e Municipi;
Eventi di gara;
Eventi culturali.

6) La formazione di istruttori e master è responsabilità dei TCP riconosciuti da UPKL. Il Comitato lavora con la rete TCP nazionale e delega la formazione dei soggetti interessati ai partners accreditati.
Istruttori e maestri in possesso di competenze qualificate secondo gli standard del programma European Social Sport Coach saranno impiegati come insegnanti o valutatori o tutors.

Le regole di accreditamento dei formatori sono spiegate con specifica direttiva UPKL cui si attengono i TCP riconosciuti.

7) Il Responsabile del Comitato è vigila sullo svolgimento delle attività nel rispetto delle leggi nazionali ed internazionali.